Ridurre emissioni diesel: Volkswagen annuncia le nuove misure

Con il sempre crescente numero di veicoli in circolazione, ridurre le emissioni diesel è diventata la priorità di molte case automobilistiche per far si che le proprie vetture rientrino nelle nuove normative europee contro l’inquinamento. Prima fra tutte troviamo Volkswagen, ancora provata dal recente scandalo dei software truccati, che cerca di ritornare in auge offrendo ai propri clienti un pacchetto preparato ad hoc per aggiornare le automobili Euro 5 ed Euro 6.

Le misure prevedono dunque un rientro massivo di oltre 4 milioni di veicoli Euro 5 in Germania e un numero imprecisato di Euro 6 per aggiornare il software interno con lo scopo specifico di limitare i NOX, ovvero gli ossidi di azoto. Secondo gli accordi siglati a Berlino è infatti necessario ridurre le emissioni di queste sostanze altamente inquinanti di almeno il 25-30% per salvaguardare il già delicato equilibrio ambientale.

Delle vetture che dovranno rientrare nelle fabbriche tedesche, 2,5 milioni sono quelle interessate dallo scandalo del dieselgate di cui circa il 70% è già stato sottoposto agli aggiornamenti. Un enorme lavoro per gli uomini di Volkswagen che dopo la battuta d’arresto dello scorso anno, sono fermamente decisi a riscattare il buon nome della nota compagnia automobilistica.

Addirittura sono stati previsti incentivi per tutti quei cittadini che decideranno di rottamare i loro modelli targati Euro 1 a Euro 4, aggiornandoli con nuovi veicoli più conformi al rispetto delle norme ambientali. Questa soluzione permetterà di ridurre ulteriormente le emissioni diesel migliorando notevolmente la qualità dell’aria. Ricordiamo inoltre che l’iniziativa è valida per tutti i marchi del gruppo quindi: Audi, Volkswagen, Seat, Skoda e Porsche.